B A L E N A B I A N C A
06/2017,
Trump cancella la norma di protezione per balene e tartarughe


L'amministrazione Trump ha cancellato una nuova regola volta a ridurre il numero di balene e tartarughe in via di estinzione che restano nelle reti da pesca al largo della costa americana
occidentale, tra California e Oregon.
Il servizio nazionale per la pesca marittima ha deciso che la norma non è giustificata, anche se a proporla era stata la stessa industria del settore.
Questa azione è una delle prime dell'amministrazione Trump che colpisce la protezione di specie a rischio nel Pacifico, ha denunciato Catherine Kilduff, un legale del Centro per la conservazione
della diversità biologica.
06/06/2017,
La rarissime balene del Nord Atlantico rischiano di estinguersi a causa delle trivellazioni autorizzate da Trump
By Hayley Miller
l'amministrazione Trump ha compiuto un enorme passo avanti nel suo impegno per espandere le attività di trivellazione off-shore nell'Oceano Atlantico, dando così il via libera a un processo che
potrebbe devastare la vita marina e le comunità costiere, secondo gli scienziati.
Il National Marine Fisheries Service (agenzia federale responsabile per la gestione delle risorse marine statunitensi) ha preparato le richieste di autorizzazione che permetterebbe a cinque
società di "danneggiare o disturbare" i pesci e i mammiferi marini mentre sono impegnate nella ricerca di giacimenti di petrolio e gas a largo della Costa Est, per un periodo di un anno.
L'esplorazione sismica include la mappatura delle riserve di combustibili fossili nelle profondità dell'oceano che si effettua scaricando in acqua intense raffiche di aria compressa. Il rumore
generato può percorrere centinaia di miglia e le esplosioni avvengono ogni 10/12 secondi per settimane o anche mesi.
"Il test sismico fa da precursore alla trivellazioni", ha spiegato ai giornalisti Micheal Jasny,direttore del National Resources Defense Council's Marine Mammal Protection Project, durante
una conferenza stampa di lunedì. "Ma già la sola esplorazione sismica rappresenta un duro colpoper le coste e per gli oceani".
I biologi marini e i gruppi di difesa ambientale avvertono che il rumore assordante potrebbe minacciare il vulnerabile ecosistema marino, in particolare la balena franca nordatlantica di cui restano 500 esemplari circa.
Il dottor Doug Nowaceck, biologo marino della Duke University, ha spiegato che le coppie madrefiglio di questa specie producono vocalizzi molto deboli per mantenere il loro legame e simulare il
comportamento dello svezzamento.
"Temiamo che un ulteriore innalzamento dei livelli di rumore prodotto dall'uomo nei test sismici o in altre attività possa compromettere questo comportamento fondamentale e separare i cuccioli... dalle loro madri", ha dichiarato Nowacek.
Nel 2015 settantacinque scienziati marini, incluso Nowacek, avevano parlato delle conseguenze "significative, durature ed estese " dei rilevamenti sismici sulla sopravvivenza della popolazione di
pesci e mammiferi marini nella Costa Est.
Ma gli scienziati spiegano che gli animali non sono gli unici ad essere sottoposti al rischio delle onde d'urto sismiche. La procedura può ridurre sostanzialmente i livelli di pescosità, secondo Nowacek, danneggiando le industrie multimiliardarie di pesca commerciale e ricreativa.
"Il punto è che le esplosioni sismiche e le trivellazioni che seguono rappresentano una seria minaccia per le coste e gli oceani, e per le comunità che da essi dipendono", dice Jasny. "Non ha
senso mettere a rischio settori che offrono posti di lavoro, minacciare le nostre spiagge, l'ambiente marino e il nostro futuro di energia pulita per favorire i profitti delle grandi compagnie".
L'approvazione arriva all'indomani dell'ordine esecutivo firmato dal Presidente Trump ad aprile per espandere l'attività di trivellazione off-shore sovvertendo la decisione dell'amministrazione
Obama che aveva negato i permessi nel tentativo d'impedire l'estrazione di petrolio e gas a largo della costa per almeno 5 anni.
Le richieste verranno sottoposte ad un periodo di consultazione pubblica di 30 giorni. Se approvate, prevede Jasny, le cinque compagnie potrebbero dare il via all'esplorazione sismica già
dal prossimo autunno.
La gestione delle risorse ittiche rientra nelle attività della National Oceanic and Atmospheric Administration, a sua volta parte del Dipartimento del Commercio guidato del segretario Wilbur
Ross.
Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta da HuffPost Usa ed è stato tradotto dall'inglese da Milena Sanfilippo

Lascia un commento

I più visti

Nicola Mazzi

Presidente della Giuria

Concorso

Apertura OtherMovie Lugano Film Festival 2019

26/02/2019

In trasformazione, eppure sempre uno dei pilastri della società, la famiglia é il tema centrale dell'ottava edizione. Una tematica ampia, che OtherMovie intende restringere ai propri campi d'azione legati all'integrazione. Sono numerosi i casi di nuclei famigliari composti da nazionalità miste: storie di successo che - per quanto 'scontate' nella loro normalità - è giusto vadano sottolineate. E poi casi critici, che sfociano talvolta nella cronaca e nella tragedia. È importante perciò tematizzare i problemi legati alla sfera famigliare e gli strumenti esistenti sul territorio per dare delle risposte a chi si trova confrontato con difficoltà di vario genere. Ma la famiglia è ormai un qualcosa di estremamente complesso; ci sarà così modo di parlare anche di famiglie monoparentali, coppie che scelgono di non avere figli, adozioni, partnership registrate e non e dell'istituzione matrimoniale. Sarà anche lo spunto per trattare naturalmente il tema con gli occhi di culture diverse e capire quali sono quei punti che ci dividono e quali - sicuramente più numerosi - quelli che invece ci accomunano gli uni con gli altri.

Programma 2019

Reza Khatir

Reza Khatir nasce nel luglio del 1951 a Tehran. Nel 1968 si trasferisce in Inghilterra per motivi di studio e nel 1976 interrompe gli studi di scienze alimentari al politecnico per dedicarsi completamente alla fotografia.

otherPHOTO

Jazz & VideoArt Contest

08/03/2019

Jazz in Bess che si trova in via Besso 42a, 6900 Lugano.

Programma 2019

Camilla Merati

Camilla Merati, classe 1981, milanese di nascita, trapiantata in Svizzera.
"Con la fotografia catturi l’attimo, quell’attimo che rimarrà sempre con te. Cogli uno sguardo, un’emozione che magari a occhio nudo non noteresti, ma che, davanti alla tua macchina…si palesa, si manifesta. Il mio obiettivo è la mia lente d’ingrandimento sul mondo."

otherPHOTO