Regia: Fiorenzo Bernasconi

In “Rin de l’angelito” (Girotondo dell’angioletto), delicata canzone di Violeta Parra, si parla dell’anima di un bambino morto che trasmigra in una farfalla. L’antichissimo  tema della trasmigrazione dell’anima è alla base di “…con correnti e buche”, che presenta la storia di una giovane che non riesce a convivere con il mondo che la circonda e si ritrova in un'altra dimensione, finalmente a suo agio.
Il cortometraggio nasce da una specie di collage con spezzoni di preesistenti riprese fatte per scopi disparati, riuniti alla ricerca di un possibile intreccio (sostenuto dalla voce narrante e da pochissimi interventi fatti ad hoc).

Lascia un commento

I più visti

L'edizione 2018

04/02/2018

Il Festival si svolgerà dal 15 al 22 aprile 2018 in diverse sale cinematografiche e sedi culturali del Luganese (Studio Foce, Cinestar, Lux art house, Gallerie), del Mendrisiotto e del Locarnese. L’apertura si terrà domenica 15 aprile allo Studio Foce di Lugano, con i saluti ufficiali e uno spettacolo video-musicale.

News

L'incontro

“La Vita è l’Arte dell’Incontro" Quest 'anno la sezione viene curata da Gaia Serena Simionati, critico d’arte e cinematografico, giornalista, curatore.

Sezioni

Submission 2018

30/01/2018

IT | Sono aperte le iscrizioni per la edizione 2018 tramite piattaforma FilmFreeway. Ulteriori informazioni: info@othermovie.ch

News