Regia: Fiorenzo Bernasconi

In “Rin de l’angelito” (Girotondo dell’angioletto), delicata canzone di Violeta Parra, si parla dell’anima di un bambino morto che trasmigra in una farfalla. L’antichissimo  tema della trasmigrazione dell’anima è alla base di “…con correnti e buche”, che presenta la storia di una giovane che non riesce a convivere con il mondo che la circonda e si ritrova in un'altra dimensione, finalmente a suo agio.
Il cortometraggio nasce da una specie di collage con spezzoni di preesistenti riprese fatte per scopi disparati, riuniti alla ricerca di un possibile intreccio (sostenuto dalla voce narrante e da pochissimi interventi fatti ad hoc).

Lascia un commento

I più visti

Prof. Andrea Gentilomo Md PhD

Direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina Legale Università degli Studi di Milano

Info

21.30 Aspettando [S]GUARDO DA VICINO - 100’

VULCANO, Svizzera 2012, 17’
RITORNO A CASA, Svizzera 2013, 9’
BIG AS LIFE, Italia 2013, 28’
COLLAGE, Italia 2012, 4’
DI PADRE IN FIGLIO, Svizzera 2013, 9’
TEARDROP (Lacrima), Germania 2011, 15’
IL LIBRO DEVE MORIRE PER NASCERE A NUOVA VITA, Svizzera 2012, 6’
L'ESCA, Svizzera 2013, 3’30”
Cinema LUX Massagno

Programma 2013 Venerdì-25

Mercoledì,13 maggio 2020, ore 17.00: Gamal Meleka, scultore, pittore, video artista e performer-ANNULLATO

05/05/2020

Inoltre, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Brera, ottenendo con ottimi voti il Dottorato in Pittura. Avrebbe dovuto essere presente all’apertura della 9a edizione di OtherMovie con performance inaugurale che speriamo di riproporre sul palco teatrale.

News