Giovedì 24 settembre a Lugano il fotoreporter torinese Ugo Lucio Borga presenta il suo libro ‘Il sudario di latta-Taccuini di guerra’ (2015). L’incontro, aperto a tutti, si terrà alle 18.30 allo Spazio 1929 in Via Ciseri 3 ed è organizzato da OtherMovie Lugano Film Festival, sezione OtherPhoto. Sotto i riflettori, il lavoro del giornalista di guerra, i conflitti aperti e dimenticati, gli estremismi; in particolare, Ugo Lucio Borga parlerà di Libano, Siria, Libia, Somalia e Ucraina e nel corso della serata, verranno anche mostrate immagini e video realizzati dal giornalista nelle sue trasferte.

Il potere che un’immagine può esercitare sull’opinione pubblica ce l’ha dimostrato la drammatica storia del piccolo Aylan, il bimbo curdo trovato senza vita su una spiaggia turca, morto nel tentativo di trovare la sicurezza dall’altra parte del mondo. E proprio nelle settimane in cui l’Europa tocca con mano le conseguenze di conflitti che pensava lontani, Othermovie propone di ascoltare la voce di chi, armato di obiettivo e taccuino, ha attraversato l’inferno della guerra a diverse latitudini, e ne è riemerso con la convinzione che ‘la pace si costruisce solo durante la pace’.

Quella di Ugo Lucio Borga è una testimonianza diretta e preziosa, soprattutto in questo momento, quando per i giornalisti diventa sempre più difficile e rischioso fare il proprio lavoro; l’incontro sarà un’occasione per sentire raccontare le storie di chi in mezzo alla guerra ci si ritrova anche senza colpa, di chi è costretto a fare delle scelte, di chi cerca semplicemente di sopravvivere. Le storie in cui Ugo Lucio Borga si imbatte nei suoi viaggi.

Ugo Lucio Borga (1972) è un fotogiornalista e scrittore italiano. Si occupa da sempre di guerre, anche di quelle dimenticate, di crisi umanitarie, di temi sociali e ambientali in Africa, Sud America, Medio Oriente, Asia, Europa. I suoi reportage sono stati pubblicati e diffusi da giornali, radio e TV internazionali. Ha coperto, tra gli altri, la primavera araba, la guerra civile in Repubblica Democratica del Congo, la Repubblica Centrafricana, la Somalia, l’Eritrea, la Libia, la Siria, gli scontri nel nord del Libano e la crisi Ucraina.


Per informazioni: Chiara Sulmoni, collaboratrice di Othermovie Lugano Film Festival e moderatrice della serata,
079 244 47 31 / chiara.sulmoni@hotmail.it
© Ugo Lucio Borga

Lascia un commento

I più visti

Comunicato conclusivo e Palmarés 2017

21/06/2017

OtherMovie: ‘Al di là del mare’ di Fabio Schifilliti è il miglior film della 6a edizione. Grandi complimenti dalla giuria all’australiano Andrew Kotatko, autore di “Whoever was using this bed” con un cast di alto livello, a cui è stata assegnata la menzione per la miglior regia.

News

Il verdetto finale della giuria di OtherMovie Lugano Film Festival 2017

15/06/2017

Marian Bader, Andrea Gambetta, Arminio Sciolli, Victor Tognola-Presidente della Giuria e Drago Stevanovic-Direttore OtherMovie Lugano Film Festival

News

Finalisti del Concorso [S]guardo da vicino 2017

Siamo fieri di annunciarvi che al concorso hanno partecipato 1507 film di ogni genere provenienti da 94 paesi, confermando quindi il livello internazionale di OtherMovie Lugano Film Festival. I nostri selezionatori per il serata Finale del Concorso hanno scelto 11 finalisti e altri 7 fuori Concorso. La serata di proiezione si terrà 14 giugno 2017 alle ore 18 , prima parte e alle ore 20.00 seconda parte . Alle ore 22.00 sarà presentato il vincitore e viene consegnato il riconoscimento per la Miglior Film della sezione [S]GUARDO DA VICINO.

Concorso

Reza Khatir

Reza Khatir nasce nel luglio del 1951 a Tehran. Nel 1968 si trasferisce in Inghilterra per motivi di studio e nel 1976 interrompe gli studi di scienze alimentari al politecnico per dedicarsi completamente alla fotografia.

otherPHOTO

Recensione :”Como una lucecita”

10/10/2012

A luce del ricordo di Antonio Stanca

News