Giovedì 24 settembre a Lugano il fotoreporter torinese Ugo Lucio Borga presenta il suo libro ‘Il sudario di latta-Taccuini di guerra’ (2015). L’incontro, aperto a tutti, si terrà alle 18.30 allo Spazio 1929 in Via Ciseri 3 ed è organizzato da OtherMovie Lugano Film Festival, sezione OtherPhoto. Sotto i riflettori, il lavoro del giornalista di guerra, i conflitti aperti e dimenticati, gli estremismi; in particolare, Ugo Lucio Borga parlerà di Libano, Siria, Libia, Somalia e Ucraina e nel corso della serata, verranno anche mostrate immagini e video realizzati dal giornalista nelle sue trasferte.

Il potere che un’immagine può esercitare sull’opinione pubblica ce l’ha dimostrato la drammatica storia del piccolo Aylan, il bimbo curdo trovato senza vita su una spiaggia turca, morto nel tentativo di trovare la sicurezza dall’altra parte del mondo. E proprio nelle settimane in cui l’Europa tocca con mano le conseguenze di conflitti che pensava lontani, Othermovie propone di ascoltare la voce di chi, armato di obiettivo e taccuino, ha attraversato l’inferno della guerra a diverse latitudini, e ne è riemerso con la convinzione che ‘la pace si costruisce solo durante la pace’.

Quella di Ugo Lucio Borga è una testimonianza diretta e preziosa, soprattutto in questo momento, quando per i giornalisti diventa sempre più difficile e rischioso fare il proprio lavoro; l’incontro sarà un’occasione per sentire raccontare le storie di chi in mezzo alla guerra ci si ritrova anche senza colpa, di chi è costretto a fare delle scelte, di chi cerca semplicemente di sopravvivere. Le storie in cui Ugo Lucio Borga si imbatte nei suoi viaggi.

Ugo Lucio Borga (1972) è un fotogiornalista e scrittore italiano. Si occupa da sempre di guerre, anche di quelle dimenticate, di crisi umanitarie, di temi sociali e ambientali in Africa, Sud America, Medio Oriente, Asia, Europa. I suoi reportage sono stati pubblicati e diffusi da giornali, radio e TV internazionali. Ha coperto, tra gli altri, la primavera araba, la guerra civile in Repubblica Democratica del Congo, la Repubblica Centrafricana, la Somalia, l’Eritrea, la Libia, la Siria, gli scontri nel nord del Libano e la crisi Ucraina.


Per informazioni: Chiara Sulmoni, collaboratrice di Othermovie Lugano Film Festival e moderatrice della serata,
079 244 47 31 / chiara.sulmoni@hotmail.it
© Ugo Lucio Borga

Lascia un commento

I più visti

Sala Multiuso Paradiso

Sala Multiuso del Comune di Paradiso Per informazioni: Polizia Comunale di Paradiso Tel. 091 985 04 88 (per prenotazioni) Cancelleria Comunale di Paradiso Tel. 091 985 04 05 A disposizione di società e privati. Una sala multiuso con una capienza di 200 posti, predisposta per spettacoli, concerti, serate ricreative, congressi, assemblee, conferenze e seminari. Posti a sedere: da 150 a 170 a dipendenza dell'estensione del palco. Infrastrutture ed apparecchiature tecniche: Palcoscenico fisso e mobile, sala regia per audio e luci, video beamer, quinte, leggìo e microfoni. Parcheggio e ristorazione. La sala multiuso è accessibile direttamente dall'autosilo comunale (con ascensore dedicato), annesso troverete snack bar e ristorante.

Info

“10 anni di Kustendorf” Festival magico di Emir Kusturica

26/05/2017

LUX arte house Ore 18.45 Documentario “The 10th Küstendorf” di Emir Kusturica | Ore 20.30 Rassegna “10 anni di Kustendorf”

Programma 2017

CISA(Conservatorio Internazionale di Scienze Audiovisive)

09/06/2017

La scuola Fondato da Pio Bordoni nel 1992 a Lugano, CISA (Conservatorio Internazionale di Scienze Audiovisive) é una Scuola Specializzata Superiore di durata biennale che rilascia il diploma propedeutico di Designer in Design visivo (Film), seguito da un anno post-diploma di specializzazione che consente di ottenere la qualifica riconosciuta di Cineasta cine-televisivo.

Rassegne 2017