Si è conclusa nella serata di domenica 14 giugno presso il Cinestar di Lugano, che è stata anche l’ultima giornata di proiezioni, iniziate sette giorni fa.. E così, dopo una settimana di proiezioni, i giurati di OtherMovie si sono espressi nella serata di domenica.

Drago Stevanovic e Antonio Prata; Giuria : Jeshua Drayfus,Nicola Genni e Margherita Cascio

PREMIO per il Miglior Film della sezione [S]GUARDO DA VICINO

La giuria composta dal produttore Nicola Genni (Presidente), dai registi Margherita Cascio e Jeshua Drayfus ha deciso di assegnare il premio per il Miglior Film della sezione [S]guardo da vicino a:

 

If mama ain’t happy nobody is happy di Mea De Jong, Olanda

 

MENZIONE SPECIALE della sezione [S]GUARDO DA VICINO

La stessa giuria ha poi deciso di assegnare una menzione a:

 

Washingtonia di Konstantina Kotzamani, Grecia

Le motivazioni che hanno portato la giuria ad assegnare i due premi propri a queste due opere:

PREMIO per il Miglior Film della sezione [S]GUARDO DA VICINO
If mama ain’t happy nobody is happy di Mea De Jong, Olanda
Attraverso un grande rigore formale e una grande padronanza del linguaggio 
cinematografico la regista ci introduce nell'intimità della relazione madre-figlia con delicatezza e leggera ironia.
La forza del film risiede nella capacità di portare una storia estremamente personale ad un livello universale.

------

Through an impressive work of precision and a great use of cinematographic techniques and language, the movie director introduce us to intimacy of mother-daughter relationship with delicacy and a light irony. 
The strength of the movie lies in this personal story that, thought the 
director/daughter’s look,  become universal and speaks to all of us.



MENZIONE SPECIALE della sezione [S]GUARDO DA VICINO
Washingtonia di Konstantina Kotzamani, Grecia
Film coraggioso e innovativo, riesce a combinare contenuti e storie con impressionante libertà espressiva. Il film crea diverse atmosfere che sembrano in contrasto tra loro ma che si risolvono in modo coerente, fresco ed efficace.

------

This movie reveals great courage and innovation. It is able to combine
content and stories with an impressive freedom.
The film creates different atmospheres that seem to contradict each other,
at the opposite they result fresh and effective. 



Premio per il Miglior Film-Motivazione

miglior-filmla-motivazione.pdf

Menzione speciale-Motivazione

menzione-specialela-motivazione.pdf

La quarta edizione del Festival si è confermata per le sue proposte – speriamo – ad alto valore aggiunto, che sono state accolte positivamente dal fedele pubblico della rassegna e dalle autorità della Città. Gradito ospite dell’edizione è stato infatti il neopresidente del Consiglio comunale Peter Rossi, che ha inaugurato la settimana di proiezioni. Soddisfazione da parte del curatore della sezione Sguardo da vicino e programmazione Cinestar, Antonio Prata, e da parte del direttore e ideatore del Festival, Drago Stevanovic. Quest’ultimo rinnova l’invito a tutti gli appassionati di cinema con l’appuntamento alla quinta edizione nel 2016, auspicando la continuazione della collaborazione con tutti i partner e gli sponsor di OtherMovie, che contribuiscono a renderlo «un piccolo spazio gigante» all’interno del panorama cinematografico locale.

 

OtherMovie

Ufficio Stampa

Lascia un commento

I più visti

Pier Poretti

Nato a Lugano, Svizzera Italiana, nel 1950, Pier Poretti ha iniziato la sua carriera artistica ventiduenne.

OtherEdu

Prof. Andrea Gentilomo Md PhD

Direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina Legale Università degli Studi di Milano

Info

5 ottobre 2020 Liceo cantonale di Lugano 1 Viale Carlo Cattaneo 4, 6900 Lugano.

22/09/2020

Ore 17.00 – 18.30 Selezione per la proiezione al Liceo di Lugano 1| Evento riservato agli studenti del Liceo, con partecipazione di Kiryl Hramadka, Alex Chung e il direttore del Festival, Drago Stevanovic. Breve saluto da direttrice Valeria Doratiotto Prinsi.

News

OtherPhoto presenta libro:"gris-gris in senegal"di Fabrizio Biaggi

La dimensione mistica è profondamente radicata nella cultura africana. La quotidianità di queste popolazioni è intrisa di sacralità e rimane profondamente legata al culto dell’animismo. Vi trova quindi spazio una dimensione soprannaturale, che nella società occidentale è relegata perlopiù alla sfera della superstizione. Amuleti, oggetti sacri, riti, momenti e sguardi sono catturati nelle immagini di questa pubblicazione.

OtherEdu