L'Incontro con Stephan Rytz, regista del documentario svizzero WETLANDS, L’HÉRITAGE DE LUC HOFFMANN | 2019 | 90’ | in inglese, Official selection OtherMovie – L’Incontro 2020

Il link per accedere a Zoom sarà comunicato su richiesta da inviare a info@othermovie.ch o si potrà seguire l’evento attraverso la diretta Facebook alla pagina del Festival.

Durante la conferenza verrà fornito il link e la password per vedere il documentario entro le successive 24 ore.

Sinossi: Luc Hoffmann, erede del gruppo farmaceutico svizzero Roche, era soprattutto un ornitologo e scienziato appassionato.

Fu il primo ad avviare studi negli anni '50 per dimostrare l'importanza dei biotopi quali serbatoi produttivi di biodiversità, essenziali per la sopravvivenza umana sulla terra.

Questo film ci porta a incontrare Luc Hoffmann, umanista e visionario, che ha scelto di combattere per la protezione delle zone umide con discrezione senza mai cercare onori o ricompense e a far luce sul suo enorme lavoro.

Wetlands

 Here is the link of the English version :

Password is : Wetlands_LH@OtherMovie

The link will be active for 48hours until Oct 7 at 7pm.

I will be online tonight at 9pm via zoom to talk about the film.

Wetlands, l'héritage de Luc Hoffmann - Teaser from ORCA Production on Vimeo.

I più visti

Pier Poretti

Nato a Lugano, Svizzera Italiana, nel 1950, Pier Poretti ha iniziato la sua carriera artistica ventiduenne.

OtherEdu

Prof. Andrea Gentilomo Md PhD

Direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina Legale Università degli Studi di Milano

Info

5 ottobre 2020 Liceo cantonale di Lugano 1 Viale Carlo Cattaneo 4, 6900 Lugano.

22/09/2020

Ore 17.00 – 18.30 Selezione per la proiezione al Liceo di Lugano 1| Evento riservato agli studenti del Liceo, con partecipazione di Kiryl Hramadka, Alex Chung e il direttore del Festival, Drago Stevanovic. Breve saluto da direttrice Valeria Doratiotto Prinsi.

News

OtherPhoto presenta libro:"gris-gris in senegal"di Fabrizio Biaggi

La dimensione mistica è profondamente radicata nella cultura africana. La quotidianità di queste popolazioni è intrisa di sacralità e rimane profondamente legata al culto dell’animismo. Vi trova quindi spazio una dimensione soprannaturale, che nella società occidentale è relegata perlopiù alla sfera della superstizione. Amuleti, oggetti sacri, riti, momenti e sguardi sono catturati nelle immagini di questa pubblicazione.

OtherEdu