Venerdì 27/05 alle 18.30 , Cinestar Via Ciani 100 6900 Lugano


OtherMovie"L'Incontro" - The International Competition for Feature Film, presenta: alle18.30 Cerchio della vita di Milan Zulic | Svizzera/Serbia | 4’ | VideoArt Contest | autore presente in sala

Sinossi: Il film è il pizzo della mia vecchia nonna che ho slacciato, parte per parte, e scansionato ogni parte del pizzo per realizzarli, digitalmente in una linea in movimento e farne un nuovo pizzo, ma con una nuova tecnologia. Questa è la storia del mio contatto con i miei antenati e del cerchio della vita di ciascuno di noi. 

Cerchio della vita

18.40 Leto kada sam naucila da letim (L’estate in cui ho imparato a volare) del famoso regista serbo Radivoje Raša Andri? | Serbia | 2022 | 87’ | lingua originale e sottotitoli in inglese | Distribuzione HELSE Zurigo |

Quest’opera rappresenta una specie di ritorno alla scena cinematografica del regista Raša Andri?, dopo una lunga pausa nella realizzazione dei film culto, come “Kad porastem bi?u kengur” (Da grande sarò canguro) e “Munje” (Lampi). Il film è basato sull’omonimo libro di Jasminka Petrovi?. È uno dei rari film dedicati in primo luogo a un pubblico giovane, che tratta in modo simpatico e sereno i valori della famiglia e dell’amicizia. Ci compaiono famosi attori, come ┼Żarko Lauševi?, Olga Odanovi? e altri.

Venerdì 27/05 alle 20.30, Cinestar Via Ciani 100 6900 Lugano

20.30 I sogni del lago salato di Andrea Segre | Italia | 2015 | 72’ | in italiano

Introduzione: Roberto Rippa, Movimento senza voce

Sinossi: Il Kazakistan oggi vive l’euforia dello sviluppo che l’Italia non ricorda nemmeno piu?.

Eppure, la sua crescita e? legata a doppio filo con l’economia italiana. La crescita dell’economia kazaka, pari al 6% annuo (un tasso che l’Italia ha avuto solo negli anni ‘60), e? basata in gran parte sull’estrazione di petrolio e gas. L’ENI ha un ruolo chiave nella gestione dei giacimenti kazaki e molti sono gli italiani che lavorano in Kazakistan, in particolare nelle regioni intorno al Mar Caspio, dove è stato girato questo film.

Le immagini delle grandi steppe euroasiatiche, degli spazi infiniti e ordinati delle terre post- sovietiche si intrecciano nel film e nella mente dell’autore con le immagini dell’Italia anni ‘60, trovate sia negli archivi ENI che in quelli personali girati dalla madre e dal padre di Andrea Segre, che negli anni ’60, ventenni, hanno vissuto l’euforia della crescita. 

Viaggiando tra Aktau e Astana, tra le steppe petrolifere a ridosso del Mar Caspio e l’iper-modernità della neo capitale, il film si ferma ad ascoltare le vite e i sogni di vecchi contadini o pastori e di giovani donne le cui vite sono rivoluzionate dall’impatto delle multinazionali del petrolio nell’economia kazaka. I loro racconti dialogano a distanza con quella di uomini e donne italiane che cinquant’anni fa vissero simili emozioni e speranze.


I più visti

Prof. Andrea Gentilomo Md PhD

Direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina Legale Università degli Studi di Milano

Info

Cinema Lux

Resiste. Resiste contro venti e maree. Contro la moda dei multiplex e la diffusione dei DVD. Il cinema Lux di Massagno sopravvive in un contesto problematico. E vi riesce grazie al sostegno del Comune, di un’associazione di amici e soprattutto grazie alla tenacia e all’idealismo di Maurice Nguyen che con sua moglie tiene in vita una sala cinematografica simbolo di qualità e di originalità.

Info

Massimo Nardin

05/05/2020

A fare domande agli ospiti è stato invitato il critico cinematografico Massimo Nardin

News

Cinestar

È composto da 7 sale cinematografiche e 1200 posti e nella sua sala 3, la più grande, è possibile assistere a proiezioni in 3D. Il suo storico edificio è quello della “ex-Termica”, ufficialmente conosciuto ai tempi come “Centrale di Cornaredo”.

Info