Ad integrazione di quanto proposto in ottobre con le tre serate a sostegno della Settimana della Solidarietà, i due eventi di novembre presentano un approccio al tema di tipo più artistico e filosofico che informativo. I contributi sono variati e spaziano dalla fotografia, alla letteratura, alla filosofia, al cinema. Hanno aderito volentieri anche l’associazione Camelia Club Giapponese e Radio Gwendalyn. Alcune signore eritree ci aiuteranno con il rinfresco e un amico viticoltore ticinese ci fornirà il suo ottimo vino, per chiudere le serate in convivialità. 

 

Le serate  sono ad ingresso libero, accessibili e aperte a tutti coloro che possono prendersi un attimo per guardare le frontiere da punti di vista diversi.

 

Posso invitarvi a partecipare e  chiedervi di aiutarci a promuovere l’iniziativa? Vi invio le locandine in versione web e in formato stampa. 

PROGRAMMA "ZONE DI FRONTIERA"

“LA FRONTIERA IN IMMAGINI E PAROLE”

GIOVEDÌ 24 NOVEMBRE 2016, SPAZIO LAMPO (VIA LIVIO 16), CHIASSO, 18.30–21.30

 Interverranno:

Jacek Pulawski (fotografo) presenta una selezione di foto dal suo lavoro "Dreaming with them, Milano”

Sascha Cormano (docente in scienze delle religioni) propone un’attività di lettura dal titolo “Noi e loro”

Modera: Fabio Merlini (filosofo)

 


“FRONTIERE, TRA GRANDE SCHERMO E ESPRIENZE SUL TERRITORIO”

VENERDÌ 25 NOVEMBRE 2016,  CINEMA TEATRO (via Dante Alighieri 3b), CHIASSO, 20.00–23.30

Apertura con esposizione fotografica “Tsunami 11 marzo 2011 - Tohoku Japan” curata da Chiaki Schmeer

Proiezione del lungometraggio La città senza notte | di Alessandra Pescetta | Italia-Regno Unito, 2015 | 89’ e dibattito.

Intervengono nel dibattito: Alessandra Pescetta (regista), Francesca Scotti (scrittrice) e alcuni membri del Camelia Club Giapponese - Modera: FARIntercultura.

Organizzatori:

FARIntercultura http://farintercultura.ch/ e OtherMovie http://othermovie.ch/

Con il sostegno del Servizio per l’integrazione degli stranieri nell’ambito del Programma di integrazione cantonale (PIC) 2014-2017 e del Comune di Chiasso .

Lascia un commento

I più visti

L'edizione 2018

04/02/2018

Il Festival si svolgerà dal 15 al 22 aprile 2018 in diverse sale cinematografiche e sedi culturali del Luganese (Exmacello,Studio Foce, Cinestar, Lux art house, Art On...paper Gallery), del Mendrisiotto e del Locarnese. L’apertura si terrà domenica 15 aprile allo Studio Foce di Lugano, con i saluti ufficiali e uno spettacolo video-musicale.

News

Selezione “Other Best Swiss Short 2018"

11/04/2018

Sabato, 21 aprile, Lux art house, Massagno | Ore 18.00 Selezione “Other Best Swiss Short” 2018 | Selezione dei migliori cortometraggi delle scuole svizzere di cinema Consegna e assegnamento Palmares Festival 2018 e menzione speciale per “Other Best Swiss Short”:

Programma 2018

Nuova Via della seta /OBOR (One belt, One road)

11/04/2018

Sabato, 21 aprile, LUX art house, Massagno|Ore 20.05 | Nuova Via della seta /OBOR (One belt, One road)

Programma 2018

Cesare De Vita “Global” Lugano 2005-2006, Fotografie

Il progetto è stato svolto negli anni 2005 e 2006 a Lugano centro e periferia fotografando con una tascabile economica. In quel periodo Lugano era tra le prime dieci piazze finanziarie del mondo, due anni dopo iniziò la crisi.

otherPHOTO

Team 2018

L’economia e la società. L’economia e l’arte. L’economia e la cultura. OtherMovie Lugano Film Festival entra nella sua settima edizione toccando un tema vasto e scegliendo di trattarne alcuni aspetti legati alla nostra quotidianità, alla nostra attualità, ad alcune problematiche puntuali. La crisi scoppiata verso la fine degli anni 2000 in un modo o nell'altro ha toccato ogni continente e ogni cultura, influenzando la politica internazionale, modificando stili di vita, incidendo sulla quotidianità delle persone, mettendo a volte in discussione valori e convinzioni. Da sempre poi, sicurezza interna e globale sono minacciate dallo stretto legame fra terrorismo e soldi. Le sfumature insomma non mancano e come di consueto, anche quest'anno ogni sezione del Festival (cinema, musica, arte visiva, libri, approfondimento, conferenze) tratterà il tema da diverse prospettive e punti di vista, con pellicole e momenti di discussione e di riflessione, raccogliendo spunti e sguardi di realtà minori, poco coperte dai media internazionali, mettendo in luce le questioni d'attualità che uniscono Occidente e Oriente. Un programma pensato e proposto con lo spirito di apertura che dall’inizio contraddistingue la nostra rassegna no profit, basata sul volontariato.

Info