Curatore: René Pandis - info@pandis.ch

Benché oggi la musica di altre parti del mondo sia onnipresente anche dalle nostre parti, il suo significato profondo, il suo retaggio storico e culturale spesso ci sfuggono. Nonostante l’incalzare della globalizzazione, l’immagine che abbiamo della musica di “altrove” rimane unidimensionale, intrappolata nel solo concetto di espressione artistica etnica. Si parla di musica «indiana», «africana», «araba», cogliendone meramente l’esotismo dei suoni, considerati frutto di tradizioni antiche conservate fino ad oggi. In realtà, esse sottostanno agli influssi di una contemporaneità viva, mutano e si evolvono, ma ciò pare interessare il «primo mondo» – altrimenti così curioso – solo marginalmente. Altrettanto difficile è per noi capire le società lontane da cui queste espressioni musicali sono scaturite,  senza evitare di applicare filtri deformanti.

Con “Other” Music, si intende principalmente l’universo della musica modale, al quale appartengono per esempio le tradizioni dell’Oriente e dell’Africa e che si discosta sensibilmente dal sistema musicale armonico al quale siamo abituati. È un mondo a noi estraneo, fatto di scale e ritmi complessi, di intonazioni e microtoni sottili, di colori e strumenti affascinanti, una realtà dotata di un’incredibile ricchezza espressiva e impregnata di una strabiliante capacità d’improvvisazione, con una profonda affinità con la dimensione spirituale e trascendente.

Other Music, è però anche «altra» musica nel senso che il sé non può esistere senza l’altro. Fino a secoli passati tutta la musica d’Europa e del resto del mondo era modale, la separazione è avvenuta in epoca relativamente recente.
Incontri con l’«altro» mediante la vista e l’udito, in tutto rispetto.

Other Music è ideato e organizzato da René Pandis. Nato nel 1954 a Stoccarda, di cittadinanza francese, ha lavorato in Germania in un' agenzia di stampa, come autore, regista, produttore, e organizzatore culturale, in teatro, in radio e tv, anzitutto nell'ambito musicale. Dal 2011 residente in Ticino, dove si adopera per diversi progetti multiculturali e musicali, basandosi su una sua rete di contatti internazionali, sviluppatasi nel corso degli anni.

 

Ore 21.00       CONCERTO MARCO ZAPPA TRIO con Goran Stojadinovic (Serbia) Ilir Kryekurti (Albania) Marco Zappa(Svizzera), Special Guest Martha Mavroidi (Grecia)

Lascia un commento

I più visti

Sala Multiuso Paradiso

Sala Multiuso del Comune di Paradiso Per informazioni: Polizia Comunale di Paradiso Tel. 091 985 04 88 (per prenotazioni) Cancelleria Comunale di Paradiso Tel. 091 985 04 05 A disposizione di società e privati. Una sala multiuso con una capienza di 200 posti, predisposta per spettacoli, concerti, serate ricreative, congressi, assemblee, conferenze e seminari. Posti a sedere: da 150 a 170 a dipendenza dell'estensione del palco. Infrastrutture ed apparecchiature tecniche: Palcoscenico fisso e mobile, sala regia per audio e luci, video beamer, quinte, leggìo e microfoni. Parcheggio e ristorazione. La sala multiuso è accessibile direttamente dall'autosilo comunale (con ascensore dedicato), annesso troverete snack bar e ristorante.

Info

“10 anni di Kustendorf” Festival magico di Emir Kusturica

26/05/2017

LUX arte house Ore 18.45 Documentario “The 10th Küstendorf” di Emir Kusturica | Ore 20.30 Rassegna “10 anni di Kustendorf”

Programma 2017

Maurizio Molgora

Nato nel 1964 a Milano. Visual e graphic designer lavora da anni nel campo della comunicazione visiva. Ha iniziato negli anni ’80 come autore di comics underground, suoi lavori sono stati pubblicati su fanzine e riviste italiane.

otherPHOTO