Note sulla poetica

Nella mia ricerca artistica cerco di mantenere vivo l’atto creativo. Quell’atto che, spontaneo nell’infanzia, viene poi fortemente limitato, se non addirittura perso, durante la crescita, in una società sempre meno propensa e attenta alla capacità di meravigliarsi. Quasi ci fosse da vergognarsene.
Cerco di far sì che la scoperta delle rappresentazioni interiori, che realizzo con il mio lavoro, non si cristallizzi in un metodo standardizzato e monotono. Ciò mi permette di continuare a sperimentare e abbattere le sicurezze di un metodo che con il passare del tempo, ingabbia, crea limiti, vincoli e sterili steccati controproducenti alla creatività.
Mi consente altresì di perseguire un dialogo interiore con me stesso che viene esternato tramite l’operavisiva, una sorta di visualizzazione di sé, uno specchio che rivela la mia natura più intima e autentica. Posso così inseguire il continuo mutare delle cose che solo apparentemente sembrano statiche ma che racchiudono l’eterno cambiamento della vita nella sua infinita varietà di forme.
Allo stesso modo la mia ricerca è in continuo mutamento e ciò si manifesta all’esterno nelle opere che realizzo.
Ritengo che sia del tutto fondamentale conservare e alimentare lo stupore di cercare e trovare nuove forme espressive. Anche e soprattutto quando penso che questo non sia più possibile e che sia un’utopia.
E’ questa forza vitale che mi permette quel continuo cambiamento che costituisce l’essenza della mia ricerca artistica. Una tensione insaziabile che manifesta il mio mondo interiore, dà forma, colore, corpo alle sensazioni e ai sentimenti che si muovono in me. Tutto ciò senza mai fermarmi alla realtà ma andando sopra o sotto di essa, comunque al di là dell’apparenza reale, in un mondo a volte surreale, a volte ironico o malinconico o arcastico, ma sempre spaesante ed enigmatico.

Mostre Principali

2014
05 Settembre / 26 Settembre: “uNpaiNtEd”
Collettiva di Fotografia presso Artmeet Gallery, Milano
1 fotografia in cornice
28 Giugno / 20 Agosto: “MEMORY - Biennale China-Italia”
Collettiva d’Arte Contemporanea, Beijing (Cina) 3 fotografie su dibond
28 Giugno / 27 Luglio: “Elogio dell’Imperfezione”
Installazioni del Gruppo Koinè presso il MAC di Lissone,
324 stampe applicate sull’asfalto
29 Aprile / 31 Maggio: “Morfologie Effimere”Bi personale con Daniele Arosio presso la Galleria Villa Contemporanea, in Via Bergamo 20 (Monza) 4 Stampe in cornici di ferro verniciate
30 Marzo / 6 Aprile: “tandem”Collettiva di fotografie abbinate a racconti
presso Urban Center / Binario 7 (Monza)1 Stampa in cornice

2013
07 Giugno / 21 Giugno: “Camera con Vista” Mostra Collettiva di Fotografia, 50 Artisti da tutto il Mondo. presso la B>Gallery Cafe a Roma in Piazza Santa Cecilia
27 Gennaio: “Giornata della Memoria” 11 Fotografie incorniciate
Collettiva con il gruppo koinè, presso il forte di Marghera, Capannone 36, Mestre (VE)

2012
15 Aprile / 20 Maggio: “Quarta Mista”
Installazione visiva (tecnica: stopmotion) Collettiva con il gruppo koinè, presso le Ex Scuole Elementari di Agrate Brianza
27 Gennaio: “Giornata della Memoria” installazione di 2 stampe fotografiche Collettiva con il gruppo koinè, presso lo spazio “Solaria” a Desio (MB)

2011
25 Settembre / 20 Novembre: “Forma Mentis” 625 stampe fotografiche applicate su parete Collettiva con il gruppo koinè, presso il Serrone della Villa Real di Monza
08 Maggio / 05 Giugno: “Terre di Eufemia” Installazione di 22 stampe fotografiche applicate su dibond, ricoperte da silicone
Collettiva con il gruppo koinè, presso il Forte di Gavi
18 Marzo / 28 Marzo: “InAdatto”
Personale all’interno del Milano Photofestival 2011
Installazione di 11 sculture/fotografie e 6 stampe fotografica applicata su forex
27 Gennaio: “GIORNO DELLA MEMORIA”Personale Fotografica, 16 stampe fotografiche applicate su dibond presso lo spazio “Palomar”, Lissone (MB)

2010
11 Dicembre 2010 / 13 gennaio 2011: “I am abnormals 1&2”
Singola stampa fotografica applicata su forex Collettiva Internazionale presso Abnormals Gallery in Poznan
15 Giugno / 20 giugno: stARTers “così lontano, così vicino”
Collettiva d’Arte Visiva, 3 stampe fotografiche applicate su dibond,
a Bologna, in via Capo di Lucca 12a
26 Febbraio / 2 Aprile: “Trasporre L’Architettura”
Collettiva di fotografie tratte dal Workshop con Pino Musi 3 Stampe fotografiche applicate su forex Presso il Cinema Teatro a Chiasso (CO)
27 Gennaio: “GIORNO DELLA MEMORIA”4 stampe fotografiche
Collettiva con il gruppo koinè, all’interno dello spazio “Palomar”, Lissone (MB)

2009
5 Dicembre 2009 / 13 Gennaio 2010: “I am abnormals 1”
Singola stampa fotografica applicata su forex
Collettiva Internazionale presso Abnormals Gallery in Berlin
4 Marzo: “MONOLOGHI” installazione visiva all’interno dell’antica Chiesa, Perego (LC)

DARIO COGLIATI

e-mail
website
gruppo koinè arte contemporanea

Lascia un commento

I più visti

Comunicato conclusivo e Palmarés 2017

21/06/2017

OtherMovie: ‘Al di là del mare’ di Fabio Schifilliti è il miglior film della 6a edizione. Grandi complimenti dalla giuria all’australiano Andrew Kotatko, autore di “Whoever was using this bed” con un cast di alto livello, a cui è stata assegnata la menzione per la miglior regia.

News

Il verdetto finale della giuria di OtherMovie Lugano Film Festival 2017

15/06/2017

Marian Bader, Andrea Gambetta, Arminio Sciolli, Victor Tognola-Presidente della Giuria e Drago Stevanovic-Direttore OtherMovie Lugano Film Festival

News

Finalisti del Concorso [S]guardo da vicino 2017

Siamo fieri di annunciarvi che al concorso hanno partecipato 1507 film di ogni genere provenienti da 94 paesi, confermando quindi il livello internazionale di OtherMovie Lugano Film Festival. I nostri selezionatori per il serata Finale del Concorso hanno scelto 11 finalisti e altri 7 fuori Concorso. La serata di proiezione si terrà 14 giugno 2017 alle ore 18 , prima parte e alle ore 20.00 seconda parte . Alle ore 22.00 sarà presentato il vincitore e viene consegnato il riconoscimento per la Miglior Film della sezione [S]GUARDO DA VICINO.

Concorso

Reza Khatir

Reza Khatir nasce nel luglio del 1951 a Tehran. Nel 1968 si trasferisce in Inghilterra per motivi di studio e nel 1976 interrompe gli studi di scienze alimentari al politecnico per dedicarsi completamente alla fotografia.

otherPHOTO

Recensione :”Como una lucecita”

10/10/2012

A luce del ricordo di Antonio Stanca

News