The Tale of the Wall Habitants

Serbia 2012, 16'
Regia: Andrej Boka

Un conflitto tra porte e finestre è sul punto di degenerare.

A conflict between doors and windows is about to escalate.

When I Was a Boy, I Was a Girl

Serbia 2013, 30'
Regia: Ivana Todorovic

Goca e la sua amica stanno preparando uno spettacolo con l'aiuto di giovani artisti, al fine di trasmettere la loro storia di vita al pubblico. Un film su una persona transessuale, la bella Goca che vive ai margini della società .

Goca and her friend are preparing a show with the help of young artists, in order to convey their life story to the audience. This is a film about a transsexual person, the lovely Goca who lives on the margins of society.

Springtime Suns

Serbia 2013, 23'
Regia: Stefan Ivancic

Bibi, Dimitrije, Stefan e Filip sono cugini. Divisi dalla distanza, ma  Belgrado li riunisce. Questa è una parte della loro storia.

Bibi, Dimitrije, Stefan and Filip are cousins. Divided by distance, but reunited by Belgrade, this is a part of their story.

Rabbitland

Serbia 2012, 7'
Regia: Ana Nedeljkovic, Nikola Majdak

Dei conigli senza cervello vivono a Rabittland, un mondo perfetto creato ricalcando zone di guerra, ghetti e quartieri poveri. Sono intensamente rosa, hanno buchi in testa, invece di cervelli, e sono felici indipendentemente da ciò che accade loro. Essi sono il più alto stadio dell'evoluzione mai raggiunto. La loro vita quotidiana è completamente sodisfatta. I conigli passano le giornate votando per elezioni libere e democratiche, che si svolgono a Rabbitland una volta al giorno, perché il loro paese è una democrazia ordinata. Ma le elezioni sono organizzate da ragazze malvagie, solo per soddisfare la loro voglia di ridere e per divertimento personale.

Brainless Rabbits live in Rabittland, a perfect world ordered according to the most successful examples of war zones, ghettos and slums. They are intensively pink, have holes in their heads instead of brains, and they are happy regardless of what happens to them. They are the highest stage the evolution has ever reached. Their everyday life is completely fulfilled. The Rabbits spend days voting on free and democratic elections, which take place in Rabbitland once a day, because Rabbitland is an ordered democracy. Nevertheless, it gets disclosed that the elections are organized by the Evil Girls, just for their fun and laughter.

Regular Day

Serbia 2013, 6'
Regia: Vuk Palibrk

Una storia che racconta le avventure di un gentiluomo, le sue peregrinazioni attraverso situazioni e paesaggi fatti di carta, collage e macchie, lavorati con matita e gomma su vari tipi di carta.

A story about the adventures of a gentleman, about his wanderings through situations and landscapes made out of paper, collage and stains. Done by pencil and eraser on different sorts of paper.

Lascia un commento

I più visti

L'edizione 2018

04/02/2018

Il Festival si svolgerà dal 15 al 22 aprile 2018 in diverse sale cinematografiche e sedi culturali del Luganese (Exmacello,Studio Foce, Cinestar, Lux art house, Art On...paper Gallery), del Mendrisiotto e del Locarnese. L’apertura si terrà domenica 15 aprile allo Studio Foce di Lugano, con i saluti ufficiali e uno spettacolo video-musicale.

News

Nuova Via della seta /OBOR (One belt, One road)

11/04/2018

Sabato, 21 aprile, LUX art house, Massagno|Ore 20.05 | Nuova Via della seta /OBOR (One belt, One road)

Programma 2018

OtherMovie is...

18/01/2017

We are a non-profit working group promoting, from Lugano and right across the Italian part of Switzerland, the art of film making in its multifarious nuances and components. OtherMovie Lugano Film Festival aims to act as a cultural bridge between East and West whilst lending visibility to quality art house cinema.

News

IRIDE

11/10/2013

Cinema nel cuore del Quartiere Maghetti Lugano

Rassegne

Team 2018

L’economia e la società. L’economia e l’arte. L’economia e la cultura. OtherMovie Lugano Film Festival entra nella sua settima edizione toccando un tema vasto e scegliendo di trattarne alcuni aspetti legati alla nostra quotidianità, alla nostra attualità, ad alcune problematiche puntuali. La crisi scoppiata verso la fine degli anni 2000 in un modo o nell'altro ha toccato ogni continente e ogni cultura, influenzando la politica internazionale, modificando stili di vita, incidendo sulla quotidianità delle persone, mettendo a volte in discussione valori e convinzioni. Da sempre poi, sicurezza interna e globale sono minacciate dallo stretto legame fra terrorismo e soldi. Le sfumature insomma non mancano e come di consueto, anche quest'anno ogni sezione del Festival (cinema, musica, arte visiva, libri, approfondimento, conferenze) tratterà il tema da diverse prospettive e punti di vista, con pellicole e momenti di discussione e di riflessione, raccogliendo spunti e sguardi di realtà minori, poco coperte dai media internazionali, mettendo in luce le questioni d'attualità che uniscono Occidente e Oriente. Un programma pensato e proposto con lo spirito di apertura che dall’inizio contraddistingue la nostra rassegna no profit, basata sul volontariato.

Info