OtherMovie e Torino Crime uniscono le forze e nasce OtherCrime, uno spazio dentro la cornice della rassegna cinematografica svizzera, dove si discute di crimine e cultura.

Ma non solo. La collaborazione prosegue nel corso dell’anno attraverso una serie di spin-off, incontri estemporanei in Italia e nel Canton Ticino.

In un periodo storico contraddistinto dalle crescenti preoccupazioni per la sicurezza individuale e collettiva -spesso aggravate dalla cronaca che registra episodi di criminalità etnica, di mafie internazionali, di terrorismo di matrice religiosa e di reati e violenze legate alle diverse culture- i due festival propongono occasioni di approfondimento su questi temi scottanti e insieme delicati. Con la partecipazione di ospiti prestigiosi, partendo da spunti librari e cinematografici, il pubblico potrà allargare lo sguardo sull’attualità da una prospettiva originale e contemporanea.

I primi appuntamenti in calendario sono previsti nell’autunno del 2018.

 

Torino Crime
Giunto alla sua terza edizione, dopo l’avvio nel 2015, è il primo Festival della Criminologia e dello Storytelling sul crimine nella letteratura, nella scienza, nel cinema e nella cronaca, nato a Torino e in Italia.

OtherMovie Lugano Film Festival
È alla sua settima edizione. La manifestazione promuove l’approfondimento fra le varie culture come progetto per favorire l’integrazione.


Per maggiori informazioni:

Chiara Sulmoni (curatrice ‘Culture e Conflitti’ dell’OtherMovie)
chiara.sulmoni@hotmail.it
+41(0)79 244 47 31
www.othermovie.ch

Fabrizio Vespa e Valentina Ciappina (Direzione Torino Crime)

torinocrimfest@gmail.com
www.crimefestival.it

 

Torino Crime 2018

Dal 12 al 15 aprile 2018 si svolgerà a Torino principalmente al Circolo dei Lettori e al Cinema Massimo oltre a un evento speciale presso il Tribunale di Torino giovedì 12 aprile, la terza edizione del TORINO CRIME, il primo festival italiano dedicato alla Criminologia e allo Storytelling dei fenomeni criminali.
 
Per la terza edizione della manifestazione, che si rivolge tanto agli esperti del settore e agli studenti di Giurisprudenza e Psicologia quanto a un pubblico estremamente eterogeneo di semplici appassionati, i temi abbracceranno con più ampio respiro i confini della criminologia, tenendo fermi però i due filoni principali: lo studio del crimine e la sua narrazione che se ne fa a più livelli, dai media fino all'ambito artistico.

 

Promosso dall’Associazione Torino Crime Festival, sotto la direzione di Fabrizio Vespa e Valentina Ciappina, con il coordinamento scientifico di Biagio Fabrizio Carillo, Fabrizio Russo e Claudio Bertolotti, da quest’anno diventa internazionale grazie alla presenza di importanti ospiti stranieri come Anthony Pinizzotto, psicologo forense italo-americano ed ex-agente dell’FBI che terrà un seminario sull’Offender Profiling e gli elementi di psicologia investigativa e una conferenza sul suo lavoro nell’unità di Scienze Comportamentali dell’FBI come psicologo clinico forense nella giornata di venerdì 13 aprile e conquista allo stesso tempo un maggior respiro nazionale.

Infatti, il 15 febbraio scorso presso la Camera dei Deputati a Roma in Sala Nilde Iotti si è svolta la presentazione ufficiale del Torino Crime 2018 nella Capitale e l’incontro “Criminalità, terrorismo e immigrazione: quali legami?” con il saluto di Stefano Dambruoso, Questore della Camera dei Deputati  che sarà riproposto a Torino nella giornata di sabato 14 aprile con gli interventi di Claudio Bertolotti, Analista strategico dell’Istituto per gli studi di Politica Internazionale ISPI, Alessandro Politi, Analista politico, Ranieri Razzante, Direttore del Centro di Ricerca sulla Sicurezza ed il Terrorismo CRST.


Il Festival che si svolge in collaborazione con Il Circolo dei Lettori è stato preceduto da alcuni eventi di avvicinamento: il 16 gennaio alle ore 21,00 al Circolo dei Lettori si è tenuto l’incontro Donato Carrisi, il maestro internazionale del thriller che con il suo ultimo libro ha appena venduto 3 milioni di copie per presentare “L’uomo del Labirinto” mentre il 16 marzo invece si è svolto sempre al Circolo un evento dedicato alla rievocazione dei 40 anni dal rapimento e uccisione di Aldo Moro intitolato “Aldo Moro e Dintorni”, con la raccolta di 55 video-testimonianze di chi ricorda dov’era e cosa faceva quando arrivò la notizia dell’agguato di via Fani in collaborazione con il Teatro delle Forme.

Il progetto “Aldo Moro e Dintorni” durerà fino all’8 maggio 2018 e si svolge in collaborazione con lastampa.it

 

Nella mission del Festival, fin dal suo primo nascere, c’è tra le voci prioritarie quella di formare i giovani coinvolti nella sua organizzazione e che stanno percorrendo un iter universitario o specialistico legato agli ambiti della Psicologia, Giurisprudenza, Crimininologia e Giornalismo. Nello specifico il Festival si avvale dall’anno scorso della collaborazione di CriminalMente, il canale italiano che parla di criminologia. Nato nel 2016 da un’idea di Francesca Guidi, laureata in Psicologia Criminologica e Forense, e Roberto Molino, laureando in Psicologia Criminologica e Forens il suo fine è la divulgazione criminologica. Attraverso le sue attività vuole informare gli appassionati di criminologia e psicologia sulla teoria criminologica e fare in modo che gli argomenti inerenti a questo tema vengano diffusi nella maniera più corretta possibile, evitando la propagazione di fake news o di nozioni non corrette.

 

Il Torino Crime è promosso dall’Ass. Cult. Torino Crime Festival con il patrocino dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte, in collaborazione con il Circolo dei Lettori, l’Associazione Giovani Avvocati di Torino, CriminalMente, il Museo Nazionale del Cinema, TownHouse 70 Torino.

Sponsor: Fondazione Università Popolare di Torino, CELID, Società Italiana Scienze Forensi (Sede di Torino), Autogrup S e Focaccerie Grano Torino.

Media sponsor: La Stampa e SugoNews.

 

Direzione: Fabrizio Vespa e Valentina Ciappina

Consulenza Scientifica: Biagio Fabrizio Carillo, Fabrizio Russo e Claudio Bertolotti.

 

Per info: torinocrimefest@gmail.com

www.crimefestival.it

www.criminalmente.com

www.circololettori.it


Download Programma del Festival >>>

 

Lascia un commento

I più visti

L'edizione 2018

04/02/2018

Il Festival si svolgerà dal 15 al 22 aprile 2018 in diverse sale cinematografiche e sedi culturali del Luganese (Exmacello,Studio Foce, Cinestar, Lux art house, Art On...paper Gallery), del Mendrisiotto e del Locarnese. L’apertura si terrà domenica 15 aprile allo Studio Foce di Lugano, con i saluti ufficiali e uno spettacolo video-musicale.

News

Cina Cinema: A riflettori spenti, discussione con Stephen Kelly

Il fotografo Stephen Kelly, nato nel 1983 in West Cumbria, Inghilterra, è cresciuto tra Lagos, Muscat e Hong Kong e nel 2006 si è laureato in fotografia documentaria all’Università del Galles di Newport. Dopo aver completato gli studi, Kelly è ritornato ad Hong Kong, dove ha lavorato a progetti personali, eseguito incarichi editoriali e insegnato presso il dipartimento di giornalismo della Hong Kong Baptist University.

otherPHOTO