MARTEDÌ 07 GIUGNO 2016 - CINEMA ArtHouse Lux Massagno Ore 20.00

Per la seconda volta è stato aperto il bando di concorso per cortometraggi e

documentari

OtherMovie sottolinea l’importanza delle rappresentazioni cinematografiche di opere provenienti da autori che pongono uno sguardo innovativo e diverso sulla contemporaneità e sulla diversità, uno sguardo “altro”.

Anche al quinto anno di esistenza, il festival si propone di far crescere questo spazio culturale nel quale guardare, ascoltare e discutere i film che raccontano del rapporto diretto dell’uomo con l’arte, con lo spazio che lo circonda e lo plasma, con la società e con la natura. Per questo, “Sguardo da vicino” intende dare spazio a tutti i progetti cinematografici focalizzati su questi argomenti.  

Performance musicale: Patria Invisibile (parte 1: 7 min | parte 2: 15 min )

sguardo da vicino 2Strumenti: Handpan-Echo sound sculpture, Handpan-BellArt Bells | Musicista: Peter Gugger

A cura di: Alex Chung

(A)mare Conchiglie | di Kyrahm e Julius Kaiser | Italia 2015 | 20’

Con Anselmo Noè Chessa, Ambra Stucchi, John, Gentle, Promise, Theo e Kyrahm

È quasi ora del tramonto sul litorale di Nettuno, teatro del drammatico sbarco durante la seconda guerra mondiale. Un convivio poetico in mezzo al mare. Cibo e storie condivisi dagli ospiti di quest’insolito banchetto: i migranti africani raccontano la loro odissea per fuggire da insostenibili condizioni in Nigeria prima, dove hanno perso i loro cari durante i conflitti politico-religiosi, per poi arrivare in Libia, dove hanno trovato la guerra e l’inferno delle carceri sotterranee; Il dolce anziano originario della Sardegna, partito alla volta della Germania nel dopoguerra, evoca il tempo in cui gli italiani emigravano ammassati nelle stazioni con le valige di cartone. Un esodo che rimanda ai secoli scorsi, quando ci si imbarcava sulle navi dirette in America. Ma è la donna nata da un immigrato africano e da una siciliana a svelare particolari commistioni tra differenti culture, in un'insolita storia di famiglie combattute tra disonore e amore. Al termine del convivio, tutti partecipano al rito del sale gettato in mare. Per ricordare i fratelli che non ce l’hanno fatta. Per restituire il mare al mare.

Performance Art estemporanea avvenuta e documentata dal vivo di fronte al pubblico presente in spiaggia nel Luglio 2015 in occasione della Biennale d’Arte Contemporanea di Anzio.

(A)mare Conchiglie

Fragu ("Fragrance") | di Antonello Murgia | Italia 2015 | 5’

Fragu nel suo significato strettamente filologico ha valenza sia positiva che negativa, in questo caso è qualcosa che prima si avverte e poi irrompe. La vita tranquilla di un ipotetico villaggio dell’isola viene travolta e stravolta da un elemento sconosciuto - un pseudo astronauta? Un semi-Dio venuto da lontano? - che viene riconosciuto come qualcosa di eccezionale e quindi seguito dalla comunità che non si preoccupa di farsi troppe domande, e che lascia tutto per seguire "lui".

Fragu

L’Ombra del Caino | di Antonio De Palo| Italia 2016 | 30’

con Valeria Solarino, Michele Venitucci, Giorgio Colangeli, Lidia Vitale, Valentina Carnelutti, Lino Guanciale

La notte del 5 novembre 2025 scompare una bambina di nome Angela. Intorno a questo ennesimo caso di sparizione si intrecceranno le vite e le storie di un giovane Ispettore, di Ada, una giovane donna alla ricerca della sua piccola sorella scomparsa molti anni prima; ed infine di Eddi, un transessuale speaker di un programma radiofonico notturno.

L’Ombra del Caino

The Carousel | di Luka Popadic| Serbia/Svizzera 2015 | 15’

Carousel segue la Compagnia serba di Canto , composta da nonne entusiaste e piene di vita che condividono con noi la loro quotidianità. Attraverso immagini poetiche con un sacco di battute, si conosceranno le loro opinioni su amore, gioia e caducità della vita.  

The Carousel

Eisen | di Benjamin Kahlmeyer | Germania 2015 | 18’

Un paesaggio nebbioso con le nuove costruzioni a Eisenhüttenstadt al confine tedesco - polacco: è "Eisen", letteralmente ferro da stiro. Ritratti di richiedenti d’asilo provenienti da tutto il mondo si trovano tra i frammenti di una vita squallida in una sequenza rigorosamente composta da immagini. Un'istantanea di una vita in attesa, da qualche parte tra speranze e incertezze.

Eisen

March 4 | di Dimitris Nakos | Grecia 2016 | 15’

Con Alexandros Logothetis, Themis Bazaka, Giorgos Pyrpassopoulos, Yannis Stankoglou

Maria, una giovane ucraina, è la badante della signora Urania in un villaggio greco. Urania è morta da tre giorni ma Maria lo nasconde ai figli che vivono in città, perché ha paura che non le paghino lo stipendio. Solo Chris conosce il suo segreto. Il 4 di marzo è la sua ultima possibilità.

March 4

Sektor | di Goran Skofic | Croazia 2015 | 5’

Saldatrice , progettata per scopi industriali , in questo caso , viene utilizzato in un modo diverso . Separando apparato effetto visivo crea una composizione audio - visivo basata sulla musica, rumore industriale è scritto per una pa

rticolare occasione il compositore lati Nenad Sinkauz. 


Sektor

Lascia un commento

I più visti

Comunicato conclusivo e Palmarés 2017

21/06/2017

OtherMovie: ‘Al di là del mare’ di Fabio Schifilliti è il miglior film della 6a edizione. Grandi complimenti dalla giuria all’australiano Andrew Kotatko, autore di “Whoever was using this bed” con un cast di alto livello, a cui è stata assegnata la menzione per la miglior regia.

News

Il verdetto finale della giuria di OtherMovie Lugano Film Festival 2017

15/06/2017

Marian Bader, Andrea Gambetta, Arminio Sciolli, Victor Tognola-Presidente della Giuria e Drago Stevanovic-Direttore OtherMovie Lugano Film Festival

News

Finalisti del Concorso [S]guardo da vicino 2017

Siamo fieri di annunciarvi che al concorso hanno partecipato 1507 film di ogni genere provenienti da 94 paesi, confermando quindi il livello internazionale di OtherMovie Lugano Film Festival. I nostri selezionatori per il serata Finale del Concorso hanno scelto 11 finalisti e altri 7 fuori Concorso. La serata di proiezione si terrà 14 giugno 2017 alle ore 18 , prima parte e alle ore 20.00 seconda parte . Alle ore 22.00 sarà presentato il vincitore e viene consegnato il riconoscimento per la Miglior Film della sezione [S]GUARDO DA VICINO.

Concorso

Reza Khatir

Reza Khatir nasce nel luglio del 1951 a Tehran. Nel 1968 si trasferisce in Inghilterra per motivi di studio e nel 1976 interrompe gli studi di scienze alimentari al politecnico per dedicarsi completamente alla fotografia.

otherPHOTO

Recensione :”Como una lucecita”

10/10/2012

A luce del ricordo di Antonio Stanca

News