1 Just another day in Egypt di Nikola Ilic & Corina Schwingruber Ilic |2015 | 10’50”

Cosa rimane dopo la rivoluzione egiziana del 2011? Non molto, tranne un sacco di persone in prigione e una grande delusione. Il nuovo presidente Al-Sisi ha preso il potere e ora governa il Paese con pugno di ferro. Eppure, la vita di tutti i giorni continua.


2 Intervention in einer Bank di Matthias Sahli | 2017 | 13’

Una serie di interventi per guarire i dipendenti demoralizzati di una banca.

 

3 Blue-eyed di Jan-David Bolt 2018 | 1’20”

La pura obiettività della materia descrive il percepibile con meticolosità quasi... meticolosa.

 

4 Drone di Cédric Spozio | 2017 | 5’50”

Un ragazzo viene inseguito da un drone spaventoso.

 

5 Occhio di falco di Mattia Beraldi | 2017 | 11’

Durante un incontro internazionale che lo vede in campo come arbitro giudice di linea, Mattia, studente di cinema ma anche tennista, si trova confrontato con l’occhio di falco, tecnologia utilizzata per ricostruire i passaggi in caso di controversia. Il documentario ripercorre la relazione ansiogena tra uomo e macchina di fronte al pubblico e ai media.

 

6 Il Formichiere di Riccardo Galli | 2016 | 33’50”

Il formichiere è un Serial Killer, chiamato così perché usa firmare i suoi omicidi lasciando sul luogo del delitto il simbolo di una formica. Will è un poliziotto che nasconde nel proprio passato un segreto di cui non può andare fiero. Solo un folle

conoscitore di anime come il formichiere saprà svelare, in un finale pieno di tensione, la vera natura di Will.

 

7 Quello che non c'è di Alessio Di Naro | 2017 | 10’

Anna è sola nell’appartamento che fino al giorno prima condivideva con il suo compagno. Al posto delle parole sono gli oggetti che gli appartenevano e i gesti della donna a raccontare una presenza tanto importante quanto invisibile che cambierà con il passare del tempo.

 

Alla sezione partecipano anche tre film svizzeri proiettati nell'ambito di altri sezioni:

8 Jungle di Marie Reber | Svizzera | 2017 | 7’

 

9 Being Okey di Nadia Lanfranchi, Nina Oppliger and Corinne Pfister | Svizzera | 2017 | 33’

 

10 Ins Holz (In the Woods) di Thomas Horat, Corina Schwingruber Ili? | Svizzera | 2017 | 13’

Lascia un commento

I più visti

Francesco Fumagalli

Fumagalli Francesco Augusto Giovanni Ermanno Camillo, fotografo professionista specializzato in fotografia d’arte (pittura, scultura e architettura).

otherPHOTO

Apertura OtherMovie Lugano Film Festival 2019

26/02/2019

In trasformazione, eppure sempre uno dei pilastri della società, la famiglia é il tema centrale dell'ottava edizione. Una tematica ampia, che OtherMovie intende restringere ai propri campi d'azione legati all'integrazione. Sono numerosi i casi di nuclei famigliari composti da nazionalità miste: storie di successo che - per quanto 'scontate' nella loro normalità - è giusto vadano sottolineate. E poi casi critici, che sfociano talvolta nella cronaca e nella tragedia. È importante perciò tematizzare i problemi legati alla sfera famigliare e gli strumenti esistenti sul territorio per dare delle risposte a chi si trova confrontato con difficoltà di vario genere. Ma la famiglia è ormai un qualcosa di estremamente complesso; ci sarà così modo di parlare anche di famiglie monoparentali, coppie che scelgono di non avere figli, adozioni, partnership registrate e non e dell'istituzione matrimoniale. Sarà anche lo spunto per trattare naturalmente il tema con gli occhi di culture diverse e capire quali sono quei punti che ci dividono e quali - sicuramente più numerosi - quelli che invece ci accomunano gli uni con gli altri.

Programma 2019

Cinestar

È composto da 7 sale cinematografiche e 1200 posti e nella sua sala 3, la più grande, è possibile assistere a proiezioni in 3D. Il suo storico edificio è quello della “ex-Termica”, ufficialmente conosciuto ai tempi come “Centrale di Cornaredo”.

Info

Nicola Mazzi

Presidente della Giuria

Concorso

Cinema Iride Lugano

Il Cinema Iride si trova nel cuore del Quartiere Maghetti, proprio nel centro della città di Lugano. Nelle immediate vicinanze si trovano diversi posteggi. Gli autosili più vicini sono il Balestra e quello di Piazza Castello (Palazzo dei Congressi). Il Cinema è anche facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. Dista, infatti, solo 5 minuti a piedi dal terminal principale dei bus di Lugano Centro (Pensilina Botta).

Info