Regia: Davide Pangrazio

Il destino e le emozioni di un giovane violinista polacco, del celebre compositore polacco Witold Lutoslawski (di cui ricorre il centenario della nascita nel 2013), e la storia della stessa Polonia, loro patria natale, s’incrociano sulle note del brano ‘Subito’, per violino e pianoforte.
Il giovane violinista viaggia per andare a tenere un concerto. Appena salito in treno incrocia lo sguardo di una ragazza che sta uscendo in tutta fretta. Entrato nel suo scompartimento trova un suo lavoro di tesi sul compositore Lutoslawski che lui si appresta ad interpretare.
Leggendo la tesi scorrono nella sua mente immagini della vita del compositore, momenti importanti della vita più recente della Polonia, a cui il compositore ha preso parte, e luoghi storici che vanno dalle grandi guerre del Novecento, ai movimenti rivoluzionari di liberazione dall’occupazione, all’unità del Paese.
Il giovane violinista rivede posti dove ha camminato infinite volte, e su queste immagini inizia a sentire la musica di Lutoslawski arricchita di tanti contenuti, trasformando l’esecuzione del suo concerto in un momento di grande potenza espressiva e simbolica.

Lascia un commento

I più visti

OtherMovie SpinOff-Migliori film al Rivellino

07/08/2017

Durante 70° Locarno Festival in colaborazione con "Il Rivellino" e Arminio Sciolli, membro della giuria OtherMovie Lugano Film Festival 2017 presentiamo migliori film del Concorso [S]guardo da vicino 2017. - AL DI LÀ DEL MARE di Fabio Schifilliti | Italia | 2016 | 20’ - WHOEVER WAS USING THIS BED di Andrew Kotatko |Australia |2016 | 21’ -PROTOCOLLO UMANO di Massimiliano Piozzini | Svizzera | 2016 | 11’

News

Reza Khatir

Reza Khatir nasce nel luglio del 1951 a Tehran. Nel 1968 si trasferisce in Inghilterra per motivi di studio e nel 1976 interrompe gli studi di scienze alimentari al politecnico per dedicarsi completamente alla fotografia.

otherPHOTO

Conferenza e dibattito: "Il cammino incerto. Dove va il Cinema?"

11/06/2017

13 giugno Ore 18.15 [Evento Speciale] in collaborazione con i2a Istituto Internazionale di Architettura, Villa Saroli, Viale Stefano Franscini 9, Lugano

News